Menu

Nuovi dettagli su Rise of Iron?

Mancano poche ore alla live di Bungie (che potete seguire qua con noi) e già iniziano a girare leak e rumor belli grossi e precisi.

Da pochi minuti, o forse un ora al massimo, gira questa immagine, che sembra spiegare nel dettaglio cosa ci dovremmo aspettare con il fantomatico Rise of Iron

 

Dalle prime righe possiamo leggere questa nuova espansione, per essere giocata, richiederà di avere sia i DLC dell’Anno 1 che Il Re dei Corrotti.

Continua poi dandoci un incipit di ciò che accadrà:

    Le mura che per secoli si ergevano sul confine a sud della russia sono andate distrutte. I Caduti Mutanti stanno scavando nella tomba dell’Età dell’Oro, e la piaga (o malattia, la quale che potrebbe essere la causa che li ha resi mutanti?, ndt) che hanno dissotterrato è più pericoloso di quello che pensano. Unisciti a Lord Saladin nelle PlagueLands (alla lettera Terre Piagate, ma credo avranno un nome diverso, ndt). Scopri il destino del Signore del Ferro e ferma la crescente minaccia prima che sia troppo tardi.

 

E ci elenca ciò che troveremo nell’espansione:

  • Una nuova storia e nuove Quest
  • Nuove armature ed equipaggiamenti
  • Nuove armi
  • Nuova Incursione
  • Livello di Luce Massima alzata (spero almeno di 150 punti luce o più, ndt)
  • Nuovi assalti
  • Nuova Zona Sociale e PlagueLands
  • Nuove Modalità Crogiolo e Mappe
  • Nuova fazione nemica e Boss

 

Inoltre ci viene specificato che serviranno 14 GB di spazio e che serviranno Destiny e Il Re Dei Corrotti (con incluse le 2 Espansioni Anno 1), vendute separatamente.

Infine ci ricordano che il peso può cambiare dopo il 16 settembre, data dell’arrivo di Rise of Iron?

Intanto un utente Reddit ha pubblicato questo screen dove possiamo vedere effettivamente nell’xbox store il DLC Rise of Iron con data di uscita fissata al 20/09/16.

13383498_1315658291781133_1859113808_o

Io, vi ricordo di prendere tutto con le pinzette e di aspettare domani la live per conferme.

Studente di Informatica, videogiocatore incallito e fotografo.

No comments

Lascia un commento

I NOSTRI SPONSOR