Salve Guardiani, bentornati su “Destiny Traveller’s Tales”, il consueto appuntamento settimanale con la Lore di Destiny: la storia nascosta nelle carte Grimorio, la storia dei guardiani che ci hanno preceduto nella lotta contro l’Oscurità. Oggi e nella prossima puntata vogliamo proprio parlare di vecchi guardiani, in particolare due: Dredgen Yor e Shin Malphur; uno l’esempio della malvagità per eccellenza e l’altro del coraggio.

Partiamo da Dredgen yor: un guardiano caduto, corrotto dall’Oscurità; un guerriero che nacque puro, pieno di luce che con l’avanzare del tempo perse la via e divenne l’incubo di molti guardiani che caddero per mano sua e della sua terribile arma, l’Aculeo.

Niente muore come la speranza. Io mi nutro di essa.

Dredgen Yor

Il suo vero nome non è noto, sappiamo però che era un nobile eroe e campione del Crogiolo; un eroe pieno di luce e amato da tutti. Con il passare del tempo, cominciò a muovere l’occhio verso l’Alveare, un nuovo nemico che cominciava a terrorizzare la Torre; sappiamo già del “Grande Disastro” (link) , del fallito attacco dell’Avanguardia contro l’Alveare e Crota. Come Eriana-3 (DTT#7 e DTT#8) e la sua squadra, anche Dredgen Yor, ancora puro, voleva debellare la minaccia dell’Alveare e scoprire il modo per cacciarli via dal Sistema Solare, ma più si avvicinava al nemico, più cominciava a perdere la ragione, la via della Luce, fino a divenire anch’egli oscurità; ciò lo rese quindi un Guardiano rinnegato, possessore anche di qualche stregoneria dell’Alveare, un Guardiano oramai corrotto dal potere oscuro tanto da uccidere innocenti secondo il suo volere, secondo un suo arbitrio: se meritava di morire, lui uccideva. Il perché un eroe cosi pieno di luce possa essere caduto vittima del fascino dell’Oscurità è forse dato anche dal fatto che era perennemente solo, solo nel mondo dell’Alveare, circondato da nemici senza mai tornare sulla Torre… l’unico amico che aveva era il suo spettro che tentò in tutti i modi di farlo redimere, di riportarlo sulla via della Luce, ma dopo un lungo dibattito Dredgen Yor abbandonò il suo spettro compiendo così definitivamente la sua caduta: oramai non era più l’eroe del crogiolo, l’eroe della luce, divenne Dredgen Yor. Un elemento importante, che fa capire bene il suo cambiamento è la sua rosa (un artefatto per cacciatori), che portava sempre con lui; una fiore puro che seguiva il percorso dell’animo del guardiano: più lui cadeva, più i petali della rosa cambiavano diventando inesorabilmente degli aculei.

Le motivazioni di questo cambiamento radicale operato da Dredgen Yor sono ancora un mistero, ciò che però emerge dagli elementi in nostro possesso è che aveva perso la speranza e la fede nella causa dei Guardiani, nel Viaggiatore e nell’Oratore, e nel suo cammino cambiò la sua visione di “pace”. Voleva che la memoria di ciò che era rimanesse viva, l’immagine di un eroe indistruttibile, così che le sue vittime e i suoi nemici tremassero al suo cospetto. Divenne anche affamato della Luce degli altri, desiderando di spegnere la luce di quei Guardiani difensori di qualcosa in cui lui non credeva più.

Fu responsabile della morte di molti valenti guardiani, tra cui Thalor (famoso eroe del crogiolo) e Pahanin (unico sopravvissuto all’assalto alla Volta di Vetro, amico di Kabr, la cui storia sarà approfondita in un altro appuntamento), uccidendoli col suo Aculeo. Infatti, se si parla di Dredgen Yor, non si può non menzionare l’Aculeo, un arma spaventosa e potentissima: fu forgiata da Dredgen Yor quando ancora era un guardiano di Luce, infatti si chiamava originariamente “La Rosa”; una volta corrotto dall’Oscurità, modificò la sua arma infondendola di una stregoneria dell’Alveare e ricoprendola con i resti delle sue vittime aliene creando un’arma oscura capace di avvelenare il suo nemico, un’arma affamata di Luce. Sappiamo, grazie alle taglie anno 1, che l’Aculeo è ottenibile uccidendo Xyor, il senza catene, poiché uccidendo questa maliarda si spezza il legame tra l’arma stessa e l’alveare, rendendola impugnabile ai guardiani senza che essi vengano corrotti dall’Oscurità come il loro predecessore.

La storia di Dredgen Yor non si ferma qui, egli fù responsabile di numerosi omicidi, tra cui quello di Jaren Warn, il possessore dell’Ultima Parola; approfondiremo la sua storia e le vicende legate al suo omicidio nel prossimo appuntamento, parlando anche della leggenda di Shin Malphur, il guardiano che fermò Dredgen Yor, il guardiano caduto.

Prima di aver tolto la Luce a Pahanin, Dredgen Yor governò il Crogiolo, con accanto il famoso Aculeo.

Mantello di Dredgen Yor – Mantello per cacciatori

 

(in collaborazione con Cold)

 

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata