Road to Overwatch: Defense Heroes (Part 1: Mei, Hanzo, Widowmaker)

 

Bastion:

Bastion, conosciuto anche come l’incubo dei new players, è uno degli Eroi più forti del gioco. O almeno secondo me.

La particolarità di questo eroe sta nel poter cambiare attraverso due modalità di gioco: L’assetto ricognitore e l’assetto torretta.

L’assetto ricognitore è la parte mobile di Bastion, sostanzialmente è la modalità movimento. Equipaggiato con una mitragliatrice, possiede un ammontare Hp relativamente alto per la categoria (300) più uno scudo di circa 100.

L’assetto torretta è ciò che rende Bastion una macchina mortale in difesa: 600 Hp, Scudo parti a 200, 100 colpi a caricatore. L’unico problema è il rimanere totalmente immobile. Ci viene in aiuto l’abilità Riconfigurazione: utilizzandola cambierete velocemente da un assetto all’altro, in modo tale da potervi spostare più velocemente o essere pronti allo scontro in maniera repentina.

Autoriparazione, l’altra abilità, è una cura personale di Bastion, durante il quale non potrà attaccare o muoversi.

Assetto Carrarmato è l’ultra del nostro Robot: rispetto alla torretta potrete muovervi, ma il mitragliatore sarà sostituito da un temibile cannone con colpi esplosivi a lungo raggio.

Consigliatissimo per i nuovi giocatori, richiede una buona conoscenza della mappa per posizionarsi come torretta senza venir danneggiato dai nemici. Imparate i migliori spot d’attacco e avrete tra le mani un killer spietato.

NB: Bastion possedeva uno scudo come Torretta, recentemente tolto per più Hp  ed armatura.

 

Torbjorn:

“Guarda questa tripla della torretta come diventa il Best moment della partita”, AkA Torbjorn, è il costruttore di torrette del gioco.

Eroe complesso da utilizzare, poichè deve la sua forza alla sue torrette,  richiede un’alta conoscenza della mappa (molto più di Bastion): mentre Torbjorn si muove per la mappa, le sue torrette saranno le vere star della partita.

Armato di una Sparachiodi, possiede due modalità di fuoco: Metallo fuso a corto raggio o chiodi incandescenti a raggio medio/lungo.

La seconda arma di Torbjorn è il suo Martello da forgia: con esso ci costruisce, potenzia e ripara le sue micidiali torrette.

Torbjorn possiede una meccanica molto interessante: ogni avversario ucciso lascerà un regalo, ovvero dei rottami. Con essi, Torbjorn potrà potenziare ulteriormente le sue torrette (donando una seconda mitraglia o un lanciarazzi) oppure usarle per dare ai suoi compagni dei moduli d’armatura, utili per la sopravvivenza. Ricordatevi sempre di andare a recuperare i rottami, ma state attenti: essere troppo lontani dalla propria torretta potrebbe non essere il luogo migliore.

“Moooooolteeeeen Cooooooooooooore!!”, ovvero Nucleo Ardente, è l’ultra del nordico barbuto: il metallo fuso vi scorre nelle vene, utilizzatelo per potenziare al massimo le vostre torrette o donare armatura in quantità esagerata!

Come dicevo, personaggio difficile da usare se non si conoscono bene i migliori luoghi per piazzare le torrette. Allenatevi, capite quando usare i rottami per le vostre amiche metalliche o per l’armatura e quando dare il tutto per tutto con l’ultra.

 

Junkrat:

O lo odi, o lo ami. Ed io lo amo.

Junkrat, lanciapatate (lanciagranate per i non avvezzi agli FPS) e sadico divertimento per le esplosioni (Deidara Anyone?).

Combatterete a distanza, lanciando granate a destra e manca, cercando solo l’altezza giusta per mirare i nemici più lontani.

Mina Dirompente e Tagliola sono le sue abilità: spiegarle serve a poco, posizionate una mina sulla tagliola e divertitevi a vedere i vostri nemici saltare in aria. Oppure fate saltare una mina sotto i vostri piedi per raggiungere le zone più alte.

Alla morte, Junkrat rilascia esplosivi che danneggiano i nemici più vicini (distanza cortissima, ma sono efficaci).

Rotobomba “Fire in Hole” è l’ultra di Junkrat: per 10 secondi controllerete una ruota dentata ed armata pesantemente di esplosivi, per portarla a decimare le file avversarie. Nerfata recentemente, in quanto poteva caricarsi in tempi miseri.

Il “Casey Noob Awards” lo vince sicuramente Junkrat, in quanto capace di grandi giocate ma per nulla skill intensive. Attenzione poichè siete molto fragili, ma moooooooooolto dannosi per i nemici.

 

E questo è tutto per gli eroi difensivi, vi aspetto nel prossimo Road to Overwatch per parlare di gente grande grossa brutta e cattiva ( o forse no <<<- Click me ): I Tank!

Ciao dal vostro Casey!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata