Amici e Amiche di LegaNetwork, ben ritrovati!

Un saluto dal vostro amato Casey di quartiere che vi augura una felice e videoludica settimana.

Oggi inizieremo il Road to Overwatch, ovvero una serie di articoli atti a prepararci alla fuoriuscita del primo FPS made in Blizzard. Iniziare a conoscere i diversi ruoli, personaggi, abilità e le possibili combinazioni ci darà una mano a non essere travolti dal ciclone Overwatch.

Ma ciancio alle bande e buttiamoci subito nel primo topic, ovvero gli Offense Heroes (perchè in inglese fa tutto più figo,siamo sinceri). Capiamo subito che,questi eroi, sono quelli più aggressivi, atti a danneggiare pesantemente sia la frontline che la backline avversaria. La grande mobilità padroneggia questa categoria, soppesata da un ammontare Hp basso. Ma andiamo più nello specifico, vedendo insieme ogni eroe e le sue capacità.

McCree

Armato di Revolver, il suo Pacificatore, questo cowboy sarà un vero incubo per gli avversari.

La sua modalità di fuoco primario sarò,naturalmente, un colpo singolo di pistola. Quella secondaria,invece, una raffica che scaricherà interamente il suo caricatore.

Due le abilità del pistolero: Capriola tattica e Granata stordente; la prima permetterà a McCree di rotolare verso una direzione, ricaricando completamente il caricatore. La seconda è, semplicemente, una granata che stordisce il proprio avversario, lasciandolo alla mercè dell’americano.

L’ultra di McCree, Scarica di Piombo, è una delle skill Dps più forti (talmente forte da venir nerfata): dopo due secondi di concentrazione, McCree estrae l’arma colpendo ogni bersaglio nel suo campo visivo. L’ammontare di danno è veramente alto, capace di One Shottare gli eroi con meno Hp.

La grande difficoltà nel giocare McCree è il posizionamento: avendo come unico escape la capriola e senza skill di self-healing, dovrete trovarvi sempre nella posizione giusta per non venir massacrati dai nemici. Un eroe molto difficile, lo sconsiglio ai noob del gioco se non dopo molto allenamento Versus AI.

Tracer:

La Madrina di Overwatch (e presto inserita in Heroes of the Storm). Rapidità e capacità di tornare indietro nel tempo, ecco le armi letali della giovane inglese. La sua velocità creerà scompiglio sopratutto nella backline avversaria che, senza una rapida reazione, verrà distrutta con facilità.  Le armi principali di Tracer sono due pistole ad impulsi, piccolo caricatore ma grande rateo di fuoco.

La prima abilità, Traslazione, le permetterà di effettuare un piccolo salto temporale, ritrovandosi pochi metri più avanti rispetto alla sua posizione iniziale. Possibilità di accumulare tre cariche di Traslazione, ricaricabili in pochi secondi. Con la seconda abilità, Flashback, torneremo indietro nel tempo: HP e Munizioni saranno quelle possedute pochi istanti prima di utilizzare la skill. Ottima per la fuga, vi renderà un bersaglio impazzito per la mappa.

Bomba a impulsi, la sua ultra, è strategicamente ottima per Tracer: avendo la possibilità di attaccarsi ai nemici, dovrà essere combinata con Traslazione e Flashback per poter essere piazzata nel posto migliore.

Tracer è un ottimo eroe ma, ancora una volta, sconsigliabile ai nuovi giocatori: essendo una scheggia impazzita per la mappa, potrebbe farvi impazzire e non capire nulla di quello che state facendo. Una volta capito come concatenare le abilità per rimanere illesi dalle sparatorie, sarete una macchina di morte incontrollabile.

Reaper:

Senza nome, senza età, senza nulla che non sia la morte lasciata al suo passaggio. Reaper è un eroe dal flavour affascinante, ma anche dalle alte potenzialità in combattimento. Come Tracer, è un devastatore dietro le linee nemiche, grazie sopratutto ai due fucili a canne mozze che utilizza come arma.

La modalità di fuoco primaria sarà un alternarsi di colpi tra i due fucili.

Le skills, diversamente da come si possa pensare vista la grande capacità offensiva dell’eroe, sono puramente atte al posizionamento. Forma spettrale permetterà a Reaper di diventare invulnerabile agli attacchi nemici e addirittura passare attraverso essi. Ricordiamoci però che, durante l’utilizzo della skill, non si potrà ne attaccare ne usare altre skills. Passo d’ombra è un teletrasporto rapido verso  una posizione prestabilita: ottima skill di spostamento, vi permetterà di essere dietro i vostri nemici nel minor tempo possibile.

Spirale della Morte è la ultra di questo eroe: roteando su se stesso, Reaper scaricherà i caricatori dei suoi fucili a velocità incredibile. Rispetto al  carattere stealth dell’eroe, Spirale della Morte è una skill All In: il modo migliore per utilizzarla è in mezzo al team nemico.

Ancora una volta parliamo di un eroe da backline, sopratutto per il tipo di arma e il tipo di skill possedute. Rispetto a Trace e McCree, lo consiglio ai nuovi giocatori: siate sicuri di cambiare la classica mentalità da FPS prima di giocare, in quanto dovrete essere il più silenziosi possibili per fare danni.

 

Continua nel prossimo articolo!

A proposito dell'autore

Casey A.K.A Christopher,25 anni da Novara. Sono un videogiocatore da 20 anni, principalmente su console fissa e portatile,nonostante un amore nato da poco con Blizzard. Giocatore di Magic da 4 anni. Psn: TheCasey91 Battlnet: TheKris91#2972

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata